Girovaghi

Ugo Zacchini

DSCF4539

Ugo Zacchini

Artista di circo italiano (1898-1975).
Afferma in Italia ed in America il numero dell’“uomo proiettile”, nel quale
viene scaraventato ad una trentina di metri di altezza e a sessanta di
distanza, da un ordigno ad aria compressa fatto passare per un cannone.
Diplomato all’Accademia dell’Arte di Roma nel 1919, disegna da solo i suoi
attrezzi e debutta nel 1922 a Malta nel Circo Olimpico diretto dal padre
Ildebrando. Nel 1929 viene scritturato in USA al Ringling Bros. and Barnum &
Bailey, dove, nel 1934, presenta con il fratello Mario anche una versione
doppia del numero. Attorno agli anni quaranta la famiglia si fraziona e uomini
e donne proiettili Zacchini si esibiscono un po’ ovunque. Nel 1961 Ugo lascia
il circo e sono il figlio ed il nipote, entrambi omonimi, a continuare la
tradizione di famiglia.

Lascia un Commento